martedì 27 giugno 2017

Turismo Marche





Turismo Marche: ovvero cosa occorre sapere davvero su questa terra? Affacciate sul mare Adriatico nell'Italia centrale, con poco più di un milione e mezzo di abitanti distribuiti nelle cinque provincie di Ancona, città capoluogo, Pesaro e Urbino, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno, le Marche sono l'unica regione italiana al plurale. Un vasto territorio dove si trovano concentrate moltissime peculiarità artistiche, storiche e naturalistiche; una piccola Italia in miniatura.

In primo luogo, per tutti gli amanti dell'arte, abbiamo chiesto alla nostra Chiara qualche informazione semplice sulle cose più importanti della regione.
“La storia ci consegna cospicue tracce romane ad Ascoli ed a Fermo, possiamo ammirare l’arco di Augusto a Fano e quello di Traiano a Ancona. Interessanti sono i molteplici esempi di fusione tra arte bizantina e lombarda come nelle chiese di S. Maria di Portonovo presso Ancona, il Duomo e la pieve di San Leo o il battistero di Ascoli. Nel rinascimento la corte urbinate fece affluire artisti del calibro di Sangallo, dei pittori Piero della Francesca, Melozzo da Forlì oltre ai marchigiani Bramante e a Raffaello, ma anche Tiziano, Lorenzo, Lotto e Giovanni Bellini. Ricordiamo Giacomo Leopardi, di Recanati…”.

Per quanto riguarda la natura, ospita numerosi parchi nazionali e regionali e oasi del WWF da scoprire. Le montagne delle Marche e i loro torrenti sono una splendida occasione per praticare gli sport invernali, oppure canoa, kayak, rafting, volo libero, speleologia e torrentismo. La natura marchigiana offre però ampi spazi anche al cicloturismo, al golf, all'equitazione oppure - scendendo verso la costa - alla vela. 

Cosa si mangia nelle Marche? Allora, citiamo la produzione di Verdicchio, un bianco che si coltiva quasi esclusivamente nelle Marche oltre al formaggio di fossa di Talamello, prodotto nel distretto di Montefeltro, il prosciutto di Carpegna, il tartufo bianco di Acqualagna. E non parliamo poi delle olive all’ascolana, altrimenti qui si smette di scrivere e si comincia a mangiare. Le colline tipiche delle Marche sono piene di filari di vite e ulivi per un olio extravergine di oliva di qualità elevata.
Ma se parliamo di turismo, Marche è soprattutto mare. Le Marche vantano un mare cristallino, meta ottimale per le vacanze estive; bellissime e selvagge sono le spiagge della riviera del Conero ed in particolare Numana, o Grottammare. Per chi cerca più comfort invece, suggeriamo le spiagge grandi ed attrezzate di Senigallia e Pesaro, con stabilimenti adatti ai bambini e con divertimento assicurato anche per i più grandi.



Nessun commento:

Posta un commento