giovedì 8 giugno 2017

Lago d’Orta: magia, charme e natura

Nonostante il lago d’Orta si sviluppi su una superficie di soli 18 chilometri quadrati tra le province di Novara e del Verbano – Cusio – Ossola, sarà comunque in grado di incantarvi con i suoi panorami mozzafiato ed il suo patrimonio artistico e storico di grande interesse culturale. Il comune di Orta San Giulio conta poco più di mille abitanti, ma è uno degli undici paesini piemontesi che fanno parte del circuito borghi più belli d’Italia, grazie al centro costellato di viuzze caratteristiche e alle rive circondate da splendidi edifici storici. Cuore del bacino lacuale è l’isola di San Giulio, un luogo mistico e raccolto raggiungibile in pochi minuti in barca, occupato quasi interamente da un monastero femminile (infatti viene anche detta l’isola del silenzio) e meta di un turismo più discreto che ricerca l’eleganza struggente.


Lago d’Orta cosa vedere

Durante le fresche e tranquille mattinate, concedetevi una sosta nel giardino di Villa Bossi, sede del Municipio, nel cuore del paese e affacciata proprio sul lago. A due passi dal centro invece possiamo incontrare Villa Crespi con il suo stile moresco, ora sede di un hotel e di un ristorante diretto dal noto chef Antonino Cannavacciuolo.

Per gli amanti delle escursioni e delle passeggiate sia a piedi che in bicicletta, il lago d’Orta offre anche numerosi sentieri nei dintorni collinari e montani che vi lasceranno a bocca aperta. Consigliamo di non perdere l’occasione di visitare il Santuario della Madonna del Sasso a soli 20 minuti da Orta, un luogo religioso rinomato in tutto il mondo per la sua posizione unica che permette di godere di un panorama sbalorditivo su tutte le vallate limitrofe.


Altra tappa imperdibile a Orta San Giulio è il Sacro Monte di Orta, patrimonio dell’UNESCO dal 2003, comodamente raggiungibile grazie a un sentiero anche dal centro. Conta di un complesso di statue raffiguranti la vita di San Francesco d’Assisi, un parco, alcune chiesette e cappelle; inoltre si può godere di un panorama meraviglioso sul lago. Per gli appassionati di letteratura,Omegna è la città che fa per voi dato che Gianni Rodari nacque qui e proprio a lui è dedicato il Parco della Fantasia adatto ai più piccoli.

In questo territorio poi, si trovano diversi musei che ne caratterizzano la storia e le usanze. Il Museo Tornielli di Amenvanta una collezione di esposizioni darte contemporanea e offre la possibilità di seguire laboratori, workshop e conferenze tematiche. IMuseo del design Alessidi Omegna è dedicato alla storia dell’azienda, documentata attraverso gli oggetti più significativi, disegni e fotografie. Il Museo del Rubinetto e della sua tecnologia di San Maurizio d’Opaglio che rivive la storia delle innovazioni tecnologiche che hanno permesso di controllare l’elemento acqua. Il Museo Etnografico dello Strumento a fiato di Quarna Sotto che nasce con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani verso lo studio della musica e la coltivazione del gusto musicale.
Vacanze sul lago d’Orta

Per sfruttare al meglio le vostre giornate più calde all’insegna del divertimento nel periodo estivo, vi suggeriamo alcune delle spiagge più belle del lido. Spiaggia “Miami” è privata ed è situata sulla sponda sud-orientale del lago, in frazione Corconio, a pochi passi dal centro di Orta San Giulio. Una tra le più affascinanti, offre la possibilità di nuotare in sicurezza dato che le acque digradano dolcemente ed è dotata di uno stabilimento per noleggio ombrelloni, pedalò e lettini. Spiaggia “Ortello” e “Bagnera” sono aree libere e sempre aperte con vista suggestiva del paesaggio e del lago.
Quindi se state cercando la prossima meta per un week-end lontani dalla quotidianità dove potersi rilassare e ammirare scorci caratteristici in un’atmosfera magica, avete trovato il posto giusto.


Con il nostro esclusivo sistema di ricerca vi permettiamo di individuare la migliore sistemazione risparmiando fino al 70% sui prezzi ufficiali, anche grazie al metodo senza provvigioni che forniamo.


Nessun commento:

Posta un commento